Follow by Email

mercoledì 25 gennaio 2017

BANGLADESH .1

Inizio una serie di pubblicazioni che riportano le fotografie che una cara amica mi ha portato dal suo viaggio in Bangladesh. L'interpretazione non è facile e probabilmente commetterò molti errori. Ma non avevo mai visto foto di targhe del Bangladesh.

La serie attuale è iniziata nel 90 e probabilmente ha continuato la serie iniziata nel 1972 dopo la secessione del Bangladesh dal Pakistan. Le targhe (auto-prodotte) sono in metallo sottile o plastica. La serie dei codici è dipinta. La sequenza: il nome del comune, una lettera che definisce la classe del veicolo, una sequenza di numeri nn-nnnn che definiscono i diversi tipi di veicoli. Alcuni veicoli hanno solo la registrazione (non mi è chiaro, vedendo le foto interpreto che mettono direttamente il libretto al posto della targa)
I veicoli privati hanno i colori bianchi su fondo nero, i veicoli commerciali nero su fondo bianco.
Non tutte le foto che presento su questo blog sono state interpretate. In alcuni casi non ho saputo trovare riscontro sui siti http://europlate.org.uk/countries/afg-bur/ban/ban-curr.htm  e  http://plaque.free.fr/as/bd/



w/b uso privato, municipalità di Dhaka (a mio avviso la città è scritta in modo scorretto), lettere latine, vho-02-1668 (non riesco a interpretare)

sembra DHAKA METRO , l'ultimo simbolo in alto dovrebbe significare GA (auto grande) colori b/w dovrebbe essere un'auto di servizio commerciale)

la barra a destra sembrerebbe identificare questa targa come targa temporanea, ma i colori sono invertiti rispetto a quanto indicato da Europlate. Anche i tre numeri suggeriscono questa ipotesi. Il distretto è di Dhaka



1 commento:

  1. Eccezionali! targhe di difficile interpretazione, un po' per i caratteri, un po' perché in Bangladesh, come in India, la fantasia è al potere, almeno in fatto di targhe.
    Comunque ci proviamo...

    RispondiElimina